Ultime recensioni

mercoledì 10 maggio 2017

[Recensione] TAKEN - Amélie

TAKEN è il secondo libro della serie Dark Romance di Amélie, dal titolo "Dark Love"

Non è facile capire e sopportare Adrian. Veramente!!

Genere: Dark Romance
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: Aprile 2017
Prezzo: Ebook € 2.99

Sinossi: Quando Luana Davies apre gli occhi, si ritrova incatenata a un letto, in una cella sporca, fredda e scarsamente illuminata. Sebbene sia ancora intontita, i ricordi riaffiorano subito nella sua mente: Adrian si è presentato al Coffee Hour mentre era da sola, l’ha drogata e rapita, facendo poi esplodere il locale per convincere tutti della sua morte. 

«Da ora in avanti, vivrai soltanto per me. Nessuno verrà a cercarti. Nessuno verrà a salvarti. Nessuno ti porterà via da me. Sei mia, Luana». 
Queste sono state le parole di Adrian prima che lei svenisse. Quando lui entra nella cella, bellissimo e perfido come non mai, le rivela che non si trovano più a Londra, ma in Germania, nel suo castello sull’isola berlinese di Pfaueninsel. Luana, dunque, è costretta a vivere come una prigioniera, alla completa mercé di un uomo che disprezza con tutta se stessa e lontana dalla sua casa e dalle persone che più ama. Adrian ha scoperto che la sua famiglia è legata a doppio filo a quella biologica di Luana e ritiene la ragazza responsabile di un tragico evento del passato che ha segnato definitivamente la sua vita. È vendetta ciò che cerca e non troverà pace finché non l’avrà ottenuta. Luana diventa così il nutrimento di un’ossessione malata, che è ancora viva come il primo giorno, e anche l’unico mezzo per chiudere con il passato e sperare in un futuro migliore. Lei è tutto ciò di cui ha bisogno. Luana comprende subito che l’unico modo per salvarsi e tornare alla vita di prima, è trovare dei punti deboli in Adrian e sfruttarli. I due, quindi, ingaggiano una dura lotta, che li costringerà a confrontarsi giorno dopo giorno e a sentirsi sempre più vicini, malgrado tutto. Chi dei due ne uscirà vincitore? Sarà Adrian, lo spietato carnefice, o Luana, la coraggiosa vittima?

** ATTENZIONE **
Contiene scene che potrebbero urtare la sensibilità delle persone.

Serie “Dark Love”
#1. Stalked
#2. TAKEN
#3. Saved




Mi piacciono i titoli di questa serie: brevissimi, una sola parola che ti fa capire tutto, in grandi linee più o meno. TAKEN di Amélie è la seconda puntata della serie ‘Dark Love’. Il protagonista è sempre Adrian Hamilton, che se prima pensavamo fosse pazzo, ora fuga ogni dubbio. Lo è. Ed è anche dotato di pazzia con pedigree perché quella povera Luana sarà vittima degli alti e bassi del suo carnefice. Anche se questa volta leggiamo anche delle disavventure vissute da altri due personaggi secondari, che rendono la trama un po’ più vivace altrimenti sarebbe stato abbastanza noioso. 

Quindi, siamo rimasti ad Adrian che, come rivela il titolo, rapisce Luana e la porta con sé lontano dai suoi legami a Londra. Trattata da animale, da schiava, da innamorata, è difficile stare indietro alle mille personalità di Adrian che è sempre più poliedrico nelle sue manifestazioni di affetto e di orrore. 

Luana ancora non mi ha preso del tutto. Questo suo atteggiamento altalenante con cui spinge e respinge Adrian è snervante. Quello che non mi piace è il suo modo sognante di pensare al suo carnefice quando in alcuni momenti veste i panni del principe azzurro. Luana non ha imparato a padroneggiare i molteplici cambiamenti di Adrian. La vedo molto immatura.

Adrian è sempre una banderuola. Ora buona, ora cattivo, ora crudele ma sicuramente pazzo. Ora ‘parla’ anche con la madre morta. Tutto questo ha un senso, però. Ci viene svelato il motivo di tanto astio nei confronti di Luana e il conseguente atteggiamento di Adrian che ha solo uno scopo: la vendetta. “Luana sarà la mia salvezza. Io sarò la sua fine” ma anche “Voglio la sua completa sottomissione prima di sbarazzarmi di lei”.

Anche la fine del secondo romanzo ci lascia a bocca aperta. Altre novità si aggiungono ma non possiamo immaginare cosa ci riserveranno le pagine del prossimo volume. O meglio, cosa partorirà la mente di Amélie? Ci sarà una redenzione, una riappacificazione o si cadrà nell’inferno più profondo? Mi aspetto di tutto ma spero che il terzo volume sia degno del primo o, per lo meno, mi crei quel pathos che ho vissuto nel primo romanzo che nel secondo, invece, non ho vissuto perché alquanto scontato.

Bella copertina!! ;)


Nessun commento:

Posta un commento