Ultime recensioni

sabato 15 aprile 2017

[Recensione] NON DIRMI DI ANDARE VIA - Kristen Ashley

Mi sa che questa volta sono una voce 'fuori dal, coro'.
Non ho fatto proprio i salti di gioia a leggere questo romanzo! :(

Genere: Erotic romance
Casa editrice: Newton Compton Editori
Data di Uscita: 6 aprile 2017
Prezzo: € 9.90 - Ebook €4.99

Sinossi: Tyra Masters ha avuto la sua dose di infelicità e problemi nella vita e ora che finalmente è riuscita a rimettersi in carreggiata, desidera solo godersi la tranquillità. Almeno finché non incontra l’uomo dei suoi sogni. Pizzetto sexy, tatuaggi, muscoli, moto e il miglior sesso della sua vita: praticamente tutto ciò che Tyra ha sempre cercato in un uomo. Purtroppo il “lui” in questione è anche il suo nuovo capo. Kane “Tack” Allen ha una regola: mai lavorare con qualcuno con cui si è andati a letto. Così quando scopre che Tyra, la ragazza con cui ha passato la notte, è stata appena assunta nel suo ufficio, non vede altra soluzione che licenziarla. Ma non ha fatto i conti con la determinazione della signorina Masters: Tyra non intende perdere il lavoro e sfodera tutta la sua professionalità e una buona dose di sfacciataggine. Tack è colpito e decide di darle una possibilità. Tyra potrà restare a un’unica condizione: niente sesso. Mai più. Quando però l’atmosfera tra loro diventa rovente, Tack scoprirà che non è così semplice rispettare i limiti che lui stesso ha imposto…

Serie "Mystery Man/Dream Man"
#1. Non dirmi di no
#2. Dimmi che sei mio
#3. Ti prego dimmi di sì
#4. NON DIRMI DI ANDARE VIA
#4,1. Merry and Bright
#4,2. Law Man Short Story



Sarà, ma questo romanzo in alcuni punti mi è sembrato surreale. I precedenti volumi della serie ‘Mystery Man’ non sono brillati per trama coinvolgente o personaggi indimenticabili e anche in questo volume il bacino dei protagonisti sono dei maschi alfa, belli come la morte, impavidi eroi senza macchia nel loro lavoro e zuccherini con le loro donne. Questa volta, però, con il biker Tack abbiamo raggiunto il climax.

La coppia di questo romanzo è formata da Tack e Tyra. Tack ci è stato già presentato in un volume precedente mentre Tyra è la donna di turno. A fare da sfondo ci sono tutti i protagonisti dei romanzi precedenti che fanno da contorno ad una storia che se per circa 300 pagine, gira e rigira, finiva per parlare del rapporto tra i due protagonisti, poteva anche dedicare qualche pagina in più al finale che, invece, è stato frettoloso. I fatti sono stati elencati come in un’anteprima del telegiornale e il lettore poi con la fantasia immagina le parti non narrate. Grande punto a sfavore!!!! A questo si aggiungano anche i refusi, non in ogni pagina ma che comunque non ci aspettiamo in un testo stampato da una nota casa editrice.

Questo romanzo potrebbe essere letto anche da chi ha problemi di comprensione (ironica!!!). Tyra risponde con molti ‘Ehm..’, Tack ripete le sue battute tre volte, se ci va bene. Ci siamo che questo dipende dal ruolo che hanno nel romanzo: lui è quello che comanda, che sa quello che vuole, che non chiede ma pretende, che apre bocca e tutti obbediscono mentre lei è la brava ragazza che deve adeguarsi ad un uomo e al suo mondo le cui regolano sono un po’ difficili da accettare, per cui a volte non vuole manifestare apertamente il suo pensiero. Togliendo tutte queste ripetizioni il libro perde un 20% del suo volume! Alla fine i personaggi si delineano perfettamente: Tyra è una donna forte che finalmente ha trovato l’uomo che ha sempre sognato, ed è anche l’uomo adatto perché impara ad affrontare anche situazioni scomode con grande scioltezza. In fondo lei è una tosta ma aspettava chi risvegliasse questo suo lato da dura. Tack è il tipo tosto che al 50% è anche una pasta frolla perché si comporta da padre premuroso e, quando non gioca a fare lo stallone, rivela anche la dolcezza che è in lui, tanto difforme dal biker spaventoso e temibile che è per tutta la storia. I personaggi crescono insieme e come nel processo di osmosi modellano il proprio partner nel rispetto delle loro esigenze. Niente da dire, ma entrambi sono dotati di una pazienza infinita!!

La parte erotico-sentimentale si può dire predominante, il terzo incomodo come Noemi, la ex moglie di Tack, ha avuto il suo spazio anche se un po’ troppo stereotipata, mentre la parte suspense è stata proprio bisfrattata: presentata all’inizio con maggiori dettagli, quegli stessi avrebbero dovuto essere ampiamente descritti negli ultimi capitoli. Qualche scena di sesso in meno (niente di nuovo!!) e qualche pistolettata in più lo avrei gradito.


Tiepido resoconto ma c’è ‘troppo’ di tutto in queste pagine. Da smussare un po’.


     

Nessun commento:

Posta un commento