Ultime recensioni

lunedì 23 gennaio 2017

[Recensione] BITTEN e STOLEN - Kelley Armstrong

Cari amici, oggi vi parlo di una serie urban fantasy/paranormal romance particolarmente cara al mio cuore. Sto parlando di “Women of the Otherworld” scritta da Kelley Armstrong e portata in Italia dalla Fazi (ora ristampata con la collana LainYA).

BITTEN. LA NOTTE DEI LUPI – 1° libro della serie “Women of the Otherworld”
Genere: Urban Fantasy - Paranormal Romance
Casa editrice: Fazi Editore - lainYa
Data di Uscita: 3 Giugno 2010 - Ristampato il 29 Maggio 2016
Prezzo: € 12.00 – Ebook € 5.99


Sinossi: Toronto, ai nostri tempi. Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo normale che la vorrebbe sposare, ama correre di notte, correre veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura perché dalla sua ha qualcosa di straordinario. È l'unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d'appartenenza e i comfort della villa, loro quartier generale, per una vita ordinaria. Indietro non si è lasciata solo un Branco ma anche Clay, colui che l'ha tradita trasformandola in un licantropo. Sarà l'amore per l'unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi che la ricondurranno indietro, quando il Branco avrà bisogno di lei. È giunto per Elena il momento di scegliere tra l'amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e pregna di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta chiamando a sé.



Potenti, passionali e seducenti: sono le Donne dell’altromondo, acclamata saga bestseller elogiata da autrici di culto come Charlaine Harris e Melissa Marr e capostipite di un genere unico che fonde i tratti magici dell’urban fantasy e quelli più sensuali del paranormal romance. Bitten è il primo appassionante capitolo.

STOLEN. FIGLIA DELLA LUNA – 2° libro della serie “Women of the Otherworld”
Genere: Urban Fantasy - Paranormal Romance
Casa editrice: Fazi Editore - lainYa
Data di Uscita: 12 Gennaio 2012
Prezzo: € 13.00

Sinossi: Stonehaven. Stato di New York. Sotto la superficie della realtà ordinaria si annida un misterioso universo magico popolato da creature soprannaturali: licantropi, streghe, vampiri. Questo è l'universo di Kelley Armstrong e delle sue irriducibili protagoniste della serie "Donne dell'altro mondo". È qui che vive Elena Michaels, l'unica donna licantropo esistente. Elena è tornata da Clay, suo compagno mannaro al cui amore si era finalmente arresa in "Bitten". Ora il suo compito è monitorare il web per assicurarsi che i "bastardi", licantropi che non appartengono al Branco, non attirino troppo l'attenzione su di sé rivelando al mondo l'esistenza della razza mannara. Tutto sembra filare liscio, finché, sul sito believe.com Elena non s'imbatte in un post solo all'apparenza bizzarro: "Licantropi. Vendonsi preziose informazioni". Dietro la pubblicazione ci sono due potenti streghe, Paige e Ruth Winterbourne, che tentano di avvertirla: Ty Winsloe, un magnate della rete, sta infatti mettendo insieme una collezione privata di specie dotate di poteri paranormali (sciamani, vampiri, streghe e lupi mannari). Le cattura e le tiene segregate in un bunker sotterraneo per tentare di distillarne le qualità magiche e venderle, poi, al miglior offerente. Anche Elena cadrà nella rete, ma la sua eccezionale tempra le darà la forza di liberarsi e accettare, finalmente, la sua natura di licantropo.

Serie “Women of the Otherworld”
#1. Bitten. La notte dei lupi (narratore: Elena)
#2. Stolen. Figlia della luna (Elena)
#3. Dime store magic. Il destino di una strega (Paige)
#4. Industrial Magic (Paige)
#5. Haunted (Eve)
#6. Broken (Elena)
#7. No Humans Involved (Jaime)
#8. Personal Demon (Hope e Lucas)
#9. Living with the Dead (narratori multipli)
#10. Frostbitten (Elena)
#11. Waking the Witch (Savannah)
#12. Spellbound (Savannah)
#13. Thirteen


BITTEN è il primo libro della serie “Women of the Otherworld”, una serie urban fantasy/paranormal romance che ci rivela un favoloso mondo popolato da innumerevoli creature soprannaturali. In questo primo volume l’autrice ci presenta la comunità di licantropi, grazie alla voce narrante di Elena Michaels, strutturando la storia intorno al Branco di Stonehaven.
Elena è l’unica donna licantropo al mondo e questo la rende un elemento molto importante per il suo branco, ma è anche motivo di fascino per tutti gli altri licantropi che la vedono come una fonte di potere, un trofeo da conquistare.

Elena per tutto il libro è combattuta tra la voglia di avere una vita "normale", che le è stata strappata da Clay, e la voglia di libertà che solo il branco e la sua forma animale può darle. Si sente tradita da Clay, l'uomo che amava e che stava per sposare, per questo lascia il branco e cerca di vivere una vita diversa, con un uomo “semplice” come Philip. Purtroppo però questa vita non le basta, sente la mancanza di qualcosa e lo capisce solo quando è costretta a tornare a casa dal branco. Lì, riscopre la bellezza di essere se stessa, la libertà di poter correre e giocare liberamente come solo in forma mannara riesce a fare.
L'attrazione per Clay è molto forte e questo rende la scelta di Elena di riallontanarsi dal branco ancora più difficile. Ma il branco deve affrontare un pericolo e solo unendo le forze avrà la possibilità di sopravvivere.

Non avevo scelto io questa vita e non intendevo arrendermi alle sue maledette regole, sacrificando il mio futuro.
Avevo dei sogni piuttosto comuni, una casa, una famiglia, una carriera e soprattutto una vita stabile.
Ma nessuno di questi era possibile per un licantropo.

Lo stile della Armstrong è ricco e scorrevole. Non avevo mai letto nulla di questa autrice ma sono rimasta molto colpita dal modo in cui racconta i membri del branco mentre cacciano e si divertono in forma mannara, mi ha trasmetto davvero molte emozioni: l'adrenalina, il senso di libertà, il puro divertimento nel correre e cacciare... beh, davvero notevole!

I personaggi sono tutti ben caratterizzati e psicologicamente approfonditi. Sono rimasta molto colpita dal personaggio di Elena anche se, come la vedo io, un po’ troppo indecisa tra Clayton e Philip... ma io dico, che ci stai anche pensando su??? Clay tutta la vita!
Bello, coraggioso, passionale e veramente innamoratissimo.
Per me è stata veramente una bella lettura.



~~~~~~~~   ~~~~~~~~

Anche questo secondo libro mi è piaciuto tantissimo, anzi l’ho proprio adorato.
La voce narrante è sempre quella di Elena e questa volta si troverà ad affrontare un pericolo veramente grande, anche per la sua stessa vita.
Come sempre la Armstrong fa un lavoro magistrale sul personaggio di Elena, e pagina dopo pagina la “smembra” psicologicamente.
Finalmente si scoprono cose nuove sulla nostra eroina. Durante la prigionia rivive mentalmente episodi del suo passato, episodi che l'hanno segnata nel profondo: il continuo stress a cui viene sottoposta, i test, le violenze e le cattiverie verso lei ed altri "ospiti" la portano a cadere nello sconforto ed a ritrovarsi a ripercorrere i momenti peggiori che ha vissuto nella sua infanzia. Scopriamo così un lato del carattere di Elena che non si era capito prima. Ma il momento passa presto e ci ritroveremo davanti nuovamente l'Elena coraggiosa, intraprendente ed assolutamente intenzionata a non farsi mettere i piedi in testa.
Facciamo finalmente la conoscenza di alcuni tra i personaggi che saranno i protagonisti dei prossimi libri, tra cui la strega Paige, la voce narrante del terzo e quarto libro. La trama si arricchisce grazie a streghe, vampiri, semi-demoni e sciamani. La storia non manca di azione, intrighi, tradimenti, amicizia, lealtà e amore.
Il nostro Clay farà una scelta che stupirà non solo la nostra Elena, ma credo anche tutti voi.
In questo libro troviamo un cattivo con la C maiuscola, totalmente spietato, calcolatore e figlio di... una buona donna! In alcuni momenti mi sono trovata io stessa a tremare nel non riuscire a capire dove volesse arrivare.
Comunque non dico altro se non: correte a comprarlo!!!
Lo consiglio vivamente.


PARLIAMO DELLA SERIE TV

Nel 2014 viene trasmessa la prima stagione della serie TV basata sull'omonimo romanzo della serie di libri “Women of the Otherworld” di Kelley Armstrong. Il 22 maggio 2015 è stata rinnovata per una terza ed ultima stagione, la cui messa in onda si è conclusa il 15 aprile 2016.


Per me che ho amato così tanto i libri, come spesso accade, ho provato una sorta di amore/odio verso la serie TV. Devo ammettere che la prima stagione è molto fedele al romanzo, girata benissimo ed ho avuto il piacere di rivivere momenti delle lettura che mi avevano appassionata. La scelta dei personaggi l’ho apprezzata, soprattutto Elena, e piano piano mi sono innamorata nuovamente di Clay. 




A differenza dei romanzi i personaggi secondari hanno una storyline molto approfondita, alcune volte anche totalmente inventata, ma non per questo meno piacevole. Chi la segue sa bene dei problemi che deve affrontare Logan e delle acrobazie sotto le lenzuola del bel Nick. 

Quella che proprio non mi è piaciuto è stata la seconda serie. Purtroppo, anche se abbastanza fedele al romanzo, non si riesce a vivere a pieno tutto il tormento della nostra protagonista, che sulla carta invece è la chiave di tutto. 

A parte questo nel complesso la serie TV mi piace e mi ha appassionata. Regia e fotografia sono molto accattivanti e gli attori bravi e credibili nei loro ruoli, almeno quasi tutti.

È una serie abbastanza violenta e che non lascia spazio all’immaginazione. Se il sangue deve scorrere allora scorre. Come del resto le scene di sesso sono abbondanti e piccanti.

Finalmente è possibile guardare tutte le stagioni sia su Netflix che su Timvision e questo mi permetterà di rimettermi in pari con la terza stagione.


Per quanto riguarda i romanzi sono in attesa che pubblichino il quarto volume, purtroppo dovremo attendere che la casa editrice ristampi i primi 3, spero comunque che non ci faranno attendere troppo.




   

2 commenti:

  1. Ti dirò che finito Bitten, non ho sentito il bisogno di proseguire :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci può stare, ognuno di noi ha gusti e preferenze differenti.
      Posso chiederti cosa non ti è piaciuto?

      Elimina