Ultime recensioni

mercoledì 30 novembre 2016

[Recensione] MR CUPIDO - Corinne Savarese

Care lettrici impertinenti, oggi vi parlo dell’ultimo libro di Corinne Savarese, uscito il 15 settembre e spin off della serie “CARA, TI ODIO!”.

Genere: romance contemporaneo
Casa editrice: self publishing
Pagine: 213
Data di Uscita: 15 Settembre 2016
Prezzo: ebook 2,99 €

Sinossi: Rebecca è convinta di essere una sorta di Bridget Jones intrappolata in un enorme Truman Show e incolpa i suoi improbabili produttori malefici della sua esistenza da #maiunagioia.
La sua vita va a rotoli quando l’uomo che sta per sposare l’abbandona all’altare con gli aguzzini alle calcagna che li minacciano di morte. Scopre così che Fynn, chirurgo plastico, che credeva l’uomo perfetto da sposare, l’ha tradita con altre donne e ha dilapidato tutti i loro averi in debiti di gioco, lasciando ora lei nei guai, alle prese con gli usurai.
Per sollevarle il morale la sua amica Samantha le organizza un appuntamento al buio, nascondendole solo un piccolo dettaglio: l'uomo con cui uscirà Rebecca è un escort. Per Rebecca è colpo di fulmine letale, per Mr Cupido solo lavoro... o forse no?
I due si ritroveranno a dover condividere le giornate e da qui la loro vita diventerà una montagna russa tra bisticci, rapimenti, agenti segreti dell’FBI e infiltrazioni in bische clandestine.
Unico punto fermo, e neanche più di tanto: Mr Cupido!

Serie “Cara, ti odio!”
#1. Cara cognata, ti odio!
#2. Finché suocera non ci separi!
#2,5. MR CUPIDO



Non avevo mai letto nulla di questa autrice ma la trama mi era sembrata interessante e in linea con i miei gusti, così mi sono buttata!  Purtroppo devo confessarvi che nonostante le molte recensioni positive scovate in rete, il romanzo di Corinne non ha soddisfatto in pieno le mie aspettative.

La protagonista è Rebecca, una giovane donna che all’apparenza ha tutto quello che ogni ragazza sogna: un fidanzato affascinante e benestante che sta per diventare suo marito e con cui sta per vivere il giorno più bello della sua vita! Ma proprio al momento del fatidico sì, Fynn la molla sull’altare dopo aver ricevuto un biglietto intimidatorio! La povera Rebecca scopre così che la sua vita non era tutta rose e fiori, che il suo grande amore era finito in mezzo ad un giro di gioco d’azzardo con la mafia e che addirittura la tradiva con una bionda tutta curve e niente cervello!
Come se i guai non bastassero, la ragazza si ritrova a dover fare i conti con gli usurai che cercano il suo ex e minacciano di farla pagare anche a lei!!
Per sollevarla dal baratro di sfortune e depressione in cui si è cacciata, la sua amica Samantha le combina un incontro al buio con l’uomo più sexy e carismatico che lei abbia mai conosciuto, tralasciando però un piccolo particolare: Carlo, oltre che amministratore delegato della sua azienda altri non è che mister Cupido, un uomo che del suo fascino ne ha fatto una professione, molto famoso tra le signore e molto ricercato!
Alla povera Rebecca sembra di vivere nella brutta fotocopia del Truman Show poiché una dopo l’altra le sventure capitano tutte a lei! Ma a volte non tutti i mali vengono per nuocere e in mezzo a tutte le sue disavventure, forse, Rebecca riuscirà finalmente a trovare il suo Mr.Cupido!

Come vi dicevo la vicenda dei personaggi è abbastanza interessante! L’autrice ha saputo intrecciare il classico romance con un pizzico di spy story rendendo sicuramente la storia più avvincente. Però durante la lettura ho cominciato un po’ a storcere il naso e i personaggi a volte mi sono sembrati un po’ forzati nei comportamenti. Rebecca è frizzante e simpatica, vive nella bolla dorata che il suo fidanzato le ha costruito intorno, ma quando tutto il castello di sabbia cade si ritrova a dover fare i conti con la realtà e cominciano così tutti i suoi guai. Si considera una novella Bridget Jones, sfortunata e pasticciona, convinta di vivere in un reality show e proprio questa particolarità, a mio parere, è stata un po’ troppo marcata. Ho avuto l’impressione che tutte quelle riflessioni, quell’auto-ironia, il suo rivolgersi a immaginari produttori mi stessero distraendo dalla storia, come se l’autrice avesse voluto calcare un po’ troppo su questo aspetto per rendere più divertente il romanzo. Anche Carlo nel suo doppio ruolo di gigolò e presidente di una azienda miliardaria mi ha lasciato un po’ perplessa. Lui in teoria è Mr.Cupido, come il titolo ci suggerisce, è un accompagnatore super sexy e circondato da stuoie di donne, ma ecco che diventa capo della sua compagnia, arrogante e autoritario ovviamente, non degna di uno sguardo Rebecca, ora sua dipendente ed assume un atteggiamento ambiguo. Ad un certo punto si trasforma invece in cavaliere servente che non esita a correre in aiuto della protagonista della quale si era innamorato al primo sguardo senza però confessarlo ed entra alla fine in modalità maschio alpha che difende la sua donna, geloso pazzo, pronto ad uccidere con le sue mani chiunque tenti di toccarla. Questo suo cambio di immagine repentino mi ha lasciata un tantino spiazzata, non sono riuscita ad inquadrarlo e nonostante il suo fascino trapeli da ogni pagina non mi ha fatto innamorare. La chimica tra i due protagonisti è sicuramente molto forte e le scene hot sono forse la parte che mi è piaciuta di più, tuttavia la loro storia d’amore non si sviluppa in modo naturale ma è sempre un pochino forzata. Anche la sfumatura suspense che l’autrice ha voluto inserire non mi ha sbalordito con i colpi di scena e purtroppo devo ammettere che ho fatto fatica ad arrivare alla fine. Di solito se un libro mi piace lo leggo tutto d’un fiato ma questa volta, ahimè, ci ho messo un bel po’.
Il parere che ho espresso è puramente soggettivo e quindi non voglio assolutamente sconsigliare la lettura perché sono sicura che le lettrici che hanno amato i suoi precedenti lavori adoreranno anche questo. L’autrice ha senza dubbio talento perché a parte la vicenda che può o non può piacere il libro è scritto veramente bene: è scorrevole e fluido, e ribadisco che la trama è interessante e anche originale. Personalmente però non mi ha emozionato, le parti che volevano essere ironiche non mi hanno divertita e sebbene i personaggi siano ben costruiti non hanno raggiunto il mio cuore.


Faccio comunque sinceri complimenti a Corinne Savarese un grosso in bocca al lupo per il suo romanzo!!


   

2 commenti:

  1. Ciao, della stessa autrice ho letto "Cara cognata ti odio" e mi era piaciuto, questo invece romanzo non l'ho letto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Ariel! Io non ho avuto modo di leggere Cara cognata ti odio quindi non posso assolutamente esprimere un giudizio ma se ti è piaciuto leggi anche questo! Mi farà molto piacere confrontarmi con il tuo parere!! A presto!!😘

    RispondiElimina