Ultime recensioni

lunedì 1 agosto 2016

[Recensione in Anteprima + Giveaway] UCCIDIMI - Chiara Cilli

Buongiorno e buon lunedì care lettrici impertinenti
Finalmente l’attesa è finita e oggi esce il 3° romanzo della serie Blood Blonds della regina italiana del Dark Romance Chiara Cilli, l’ultimo che vedrà come protagonisti i nostri amati Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev.




Genere: Dark contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing 
Serie: : Blood Bonds #3
Pagine: 281
Data di Uscita: 1 Agosto 2016
Prezzo: € 11.50 -  ebook € 4.99



Sinossi:

Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così.
Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua.

Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto.
Ero pronto a uccidere la donna che si era presa tutto me stesso.

Ma la mia sofferenza non è ancora terminata.
Ma me l'hanno portata via.

Sta venendo a riprendermi, lo sento.
Me la riprenderò, a qualsiasi costo.

E questa volta non potrò fermarlo.
E questa volta non fallirò.

A meno che non sia io a ucciderlo.


**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.






Durante questa intensa e travolgente trilogia l’autrice ci ha fatto conoscere il mondo oscuro e ammaliante dei temibili fratelli Lamaze regalandoci una storia appassionante e coinvolgente.

Per chi come me ha 'consumato' i suoi lavori sa già che il genere dark romance è ricco di scene forti e crude con episodi di violenza non adatti ai deboli di cuore, quindi saprà già cosa aspettarsi.
Dunque, fatte le dovute raccomandazioni, sedetevi,prendete fiato e lasciatevi stregare ancora una volta dalla nostra Chiara!

Avevamo lasciato Henri ed Aleksandra su quella pista di decollo, occhi negli occhi, per la resa dei conti, ma per i nostri protagonisti non era ancora il momento di scrivere la parola fine. Ora Aleksandra è stata rapita di nuovo, questa volta da Aleksej Bower, il Re in persona, che nella sua folle guerra di supremazia ha deciso di utilizzare l’unica donna in grado di mettere in ginocchio un Lamaze. Perché il Re sa che Henri non resterà con le mani in mano, sa quanto è forte la sua brama, ha studiato il suo punto debole e vuole servirsene.Lei è sua, la sua donna, gli appartiene, gli è entrata sotto la pelle, è la sua pena e la sua condanna.  
Aleksandra non può sottrarsi perché questo legame è troppo potente,lo percepisce nel sangue, fin dentro le ossa. E ora è prigioniera di un uomo potente che la vuole sfruttare per i suoi giochi di potere,che vuole trasformarla in un’arma contro i fratelli Lamaze e per piegarla al suo volere le riserverà un trattamento tutt’altro che delicato cercando di annientare così anche l’ultima traccia di umanità che le resta.
Ma quando viene spedita a compiere la missione i suoi occhi e la sua mente sono subito calamitati in quelli di Henri. La connessione che c’è tra loro non la si può spiegare, non è razionale, è frutto di un sentimento insano che li attrae a livello carnale, che li spinge a cercarsi morbosamente, a ferirsi e graffiarsi fin dentro il cuore.
Aleksandra sa che questa è la sua ultima occasione, che questa volta c’è in gioco anche l’incolumità dell’unico membro della famiglia che le è rimasta.Deve solo liberarsi della sua ossessione e uccidere l’uomo che ha stravolto la sua esistenza. Eppure nel momento di affondare nella sua carne si rende conto che non vuole, che non può, perché lui le è entrato dentro troppo a fondo : “Tu sei me e io sono te. Se uccido te, uccido me.”
Henri sa che le sue parole sono vere, perché le sente anche lui, perché quella donna che tanto odia le scorre nelle vene,lo ha marchiato, lo possiede.Per sconfiggere la sete di potere del Re deve lottare unito insieme ai suoi fratelli. Per lui e Aleksandra c’è solo un modo per mettere fine al loro tormento, una decisione finale che pagheranno fino alla fine dei loro giorni.

E’ difficile realizzare a caldo tutti i sentimenti che la lettura di questo libro mi ha scatenato…tutte le ipotesi che la mia mente aveva elaborato sono state smentite, e il finale che avevo presupposto ovviamente non si è realizzato!  Perché Chiara è così, ha questo dono, riesce ogni volta a lasciarci a bocca aperta, a stupirci con una trama mai scontata.
I suoi romanzi sono adrenalinici, non ti danno il tempo di respirare, non si possono leggere a più riprese.Io l’ho letto in un giorno solo! Non sono riuscita a staccarmi, ero completamente ipnotizzata: dovevo sapere, dovevo scoprire quale destino avrebbe riservato l’autrice ad Henri ed Aleksandra. E in un susseguirsi di emozioni e suspense siamo arrivate all’epilogo, incollate pagina dopo pagina a questi due meravigliosi personaggi che con la loro storia ci hanno appassionato e straziato.
Adoro Aleksandra, è una delle eroine letterarie che mi ha colpito di più: la sua tenacia,la sua forza, sono sempre state lì e le ha sapute tirare fuori fino all’ultimo grido. Ci hanno provato a spezzarla la nostra Ale, l’hanno ferita in tutti i modi possibili. In questo ultimo libro le hanno inflitto torture forse più atroci di quelle di Henri: l’hanno piegata, dilaniata, ma a spezzarla non ci sono riusciti. Nonostante le barbarie a cui è stata sottoposta Aleksandra è rimasta pura nell’animo e ha lottato con le unghie e con i denti fino alla fine.Amo anche Henri..lo dovrei odiare per la sue azioni è vero, ma la brutalità dei suoi sentimenti è qualcosa che ti tramortisce, ti seduce e ti conquista. Il suo odio, la sua furia, tutto quello che fa lui lo vive ardentemente. Aleksandra la avverte a livello mentale, a livello viscerale : lei urla e lui la sente,lei piange e lui lo avverte. E’ la sua agonia, la sua ossessione e il suo tormento.Le loro anime si chiamano in un modo che nessuno può comprendere, neanche loro, e l’odio che li ha incatenati è diventato un sentimento indispensabile per sopravvivere. Questa loro storia che non possiamo considerare certo d’amore è stata una delle più travagliate struggenti e violente che io abbia mai letto ma mi ha affascinato e incantato totalmente e mi rimarrà sempre nel cuore.

L’autrice ancora una volta mi ha lasciato senza parole per la maestria della sua scrittura, per la tecnica del suo lessico, così ricercato ed elegante che fa di Chiara una vera professionista.

Henri ed Aleksandra mi mancheranno da morire e sono sicura che mi verrà voglia di andarli a trovare di tanto in tanto, ma chissà se dobbiamo dirgli davvero addio, chissà se è davvero scritta quella parola fine.Perché,cara Chiara, io li ho letti i ringraziamenti e  soprattutto quel messaggio criptico che ci ha lasciato! Quindi care lettrici impertinenti, io un barlume di speranza lo conserverò ancora!!!!





ACQUISTA IL ROMANZO SU


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


PER FESTEGGIARE L'USCITA DI UCCIDIMI,
IL PRIMO E IL SECONDO ROMANZO DELLA SERIE SONO IN OFFERTA!


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


LEGGI L'ESTRATTO

«A
lzati».
Gli occhi sgranati dal terrore, fissai l'uomo mentre si rimetteva il cellulare in tasca, dopo aver ricevuto chissà quali istruzioni. «Cosa…»
La voce mi morì in gola non appena me lo ritrovai davanti, accucciato sui calcagni. Nonostante fosse di un'avvenenza strabiliante, l'oscurità che regnava sul suo viso era spaventosa oltre ogni limite.
Un'oscurità molto diversa da quella che celava i volti dei fratelli Lamaze.
Quella di quest'uomo non nascondeva alcun tormento.
Era pura.
Incondizionata.
«Non parlare. Non chiedere. Fa' come ti dico» mi istruì, la voce così profonda da farmi tremare. «È tutto chiaro?»
Lo fissai, paralizzata dalla paura. C'era qualcosa in lui che mi ghiacciava il sangue nelle vene e radeva al suolo tutta la mia audacia. Non mi aveva neanche sfiorato, nondimeno era come se il mio subconscio fosse consapevole della sua lampante pericolosità.
Come se sapesse che contro di lui non avevo alcuna speranza.
Il mio silenzio non gli piacque. «Quando ti faccio una domanda» scattò «tu rispondi». Temporeggiò, forse per consentirmi di comprendere ciò che aveva detto. Poi ripeté: «È tutto chiaro?».
Il suo sguardo era così duro da togliermi il fiato. Non vi era umanità in esso, solo una risolutezza che mi annientava.
«Sì» riuscii a bisbigliare.
Strinse impercettibilmente gli occhi, quasi la mia risposta lo avesse irritato. «Non prendermi per il culo, Nikolayev. So che donna sei. L'ho visto, ricordi?» Inclinò il capo e mi squadrò in un modo che mi fece accapponare la pelle. «Prova di nuovo».
Sapevo bene cosa si aspettava da me.
Quello che voleva.
Quindi feci appello a tutto il mio coraggio e, con decisione, dissi nuovamente: «Sì».


TEASER GRAFICO




GUARDA IL BOOKTRAILER




PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

L'AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dal dark fantasy e contemporaneo all'erotic suspense. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.


Facebook | Twitter | Website | Goodreads | Amazon
YouTube | Google+ | aNobii | Newsletter | Pinterest | Instagram

4 commenti:

  1. Che recensione bellissima, Marsh, thank you soooo much ♥ :D

    P.s. e vai con i messaggi criptici :3

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per avermi fatto amare Alek&Henri!!!!
    Ahhhhh i tuoi messaggi criptici!!!!!!! Ci uccidiii!!! ;-)

    RispondiElimina
  3. Cara Chiara.. dicci che ci sarà il quarto volume e che queste due anime riusciranno a soppravvivere insieme!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffaella! :D
      La serie sarà composta da molti libri, ma gli Alenri si sono conclusi, sorry! Henri alla fine ha compreso quale sarebbe stata la punizione più tremenda per farla pagare ad Aleksandra. Ha capito come sconfiggerla definitivamente e non ha esitato un attimo nella sua decisione. Doveva annientarla per tutto quello che gli aveva fatto provare e finalmente ce l’ha fatta. Gli Alenri incarnano proprio la dannazione eterna ❤

      Elimina